Uso terapeutico della cannabis per le patologie cutanee

L’uso terapeutico della cannabis, già utilizzata per il trattamento della nausea, del dolore e delle infiammazioni, mostra le sue potenzialità anche nella cura di patologie cutane come la psoriasi e le dermatiti.

Ricercatori americani, hanno osservato che l’utilizzo di tetraidrocannabinolo (THC), il composto psicoattivo della cannabis, porta ad un miglioramento, avvolte notevole, di alcune malattie della pelle e tra queste i migliori risultati si osservano nel prurito, nella psoriasi e nella dermatite atopica e da contatto. Per quanto riguarda la riduzione del prurito, in oltre il 30% di pazienti trattati con una crema a base di cannabinoidi due volte al giorno per tre settimane si è visto la scomparsa del sintomo e questo in relazione a all’effetto anti-infiammatorio del THC.

Continua a leggere

Prevenzione e cure con la canapa alimentare

La nostra prima medicina è il cibo. Ciò che ingeriamo farà parte di noi, verrà trasformato ed utilizzato dal nostro organismo per riparare tessuti, crearne di nuovi, difenderci dalle aggressioni di microrganismi patogeni, per la regolare attività ormonale, per muoverci, correre e pensare.

La relazione tra malattia e ciò che mangiamo è un dato inconfutabile se pensiamo al diabete alimentare, ipercolesterolemie, trigliceridemie, ipertensione arteriosa, stati infiammatori del tratto gastroenterico solo per citarne alcune. La qualità e quantità alimentare se in squilibrio produrrà squilibri e dismetabolismi che esporranno il nostro organismo a produrre sostanze proinfiammatorie e proinvecchiamento cellulare. Favorendo l’espressione di alterazioni e mutazioni geniche a cui siamo predisposti.

Continua a leggere